Prestiti a giovani donne: le offerte destinate a donne e ragazze nel 2022

Indice dei contenuti

Le giovani sono sempre spinti dalla fame, vogliono rovesciare lo status quo attuale e cambiare direzione, liberarsi finanziariamente e vivere da soli, quindi spesso sono anche disposti a correre dei rischi. Le giovani di solito lo fanno svolgendo attività di formazione per perseguire una carriera o investendo in progetti propri o simili. In questa guida, avrete modo di capire quali sono le reali opportunità dei prestiti agevolati, avrete modo di capire quale di queste opportunità permette di non pagare interessi alti, infatti vi è uno strumento che consente di ridurre notevolmente i tassi di interesse.

In questa guida non vogliamo dare false speranze, ma vogliamo sottolineare quali sono le reali opportunità che i giovani si trovano ad affrontare e fornire informazioni accurate affinché i giovani possano davvero ottenere prestiti agevolati.

Si consiglia di stare attenti, perché si tratta di una questione molto difficile e qualsiasi decisione non dovrebbe essere presa alla leggera. Prima di tutto, va detto che è anche consigliabile prendere appunti, possono esserci molte informazioni e prestare attenzione ai passaggi di base può aiutarti ad attirare l’attenzione. Puoi anche scegliere di applicare note sul telefono e salvare le informazioni più importanti, ma in molti casi ciò causerà disagi.

Le opzioni che andremo ad analizzare

Qui riassumeremo le tre opzioni più comuni per i prestiti agevolati. Va tenuto presente che spesso i giovani hanno difficoltà a ottenere prestiti dove non c’è lavoro o reddito autonomo, infatti, dal punto di vista economico, le banche o le società finanziarie spesso concedono loro prestiti scomodi. Penso che l’alto tasso di interesse renda quasi più facile rifiutare i prestiti. Nello specifico, la scelta se richiedere un prestito è solitamente dovuta alla volontà di avviare attività di formazione accademica o carriera imprenditoriale.

  1. Il primo prestito che è anche il più facile da ottenere è il cosiddetto prestito studentesco d’onore. Lo scopo di questo è proprio quello di avviare un percorso formativo di alto livello, i requisiti sono facili da ottenere e le condizioni di rientro sono molto agevolate.
  2. Al contrario, i prestiti a fondo perduto sono più adatti alla realtà aziendale, dopo averne esplorati i motivi. Questo è ovviamente più difficile da ottenere, ma l’importo è davvero così vantaggioso.Inoltre, significa anche che i fondi non rimborsabili potrebbero non essere parte del prestito, quindi non ci sono interessi.
  3. Infine, analizzeremo un metodo molto diffuso, il cosiddetto contratto di fideiussione, che consente di ottenere un prestito da una banca o da un istituto finanziario, riducendo così notevolmente i tassi di interesse.

Nei paragrafi successivi verranno analizzati in modo specifico i prestiti personali agevolati per i giovani. Hai solo bisogno di rilassarti su una poltrona o un divano per 7 minuti e prendere appunti.

Il prestito per le studentesse

Il prestito “d’onore” per studenti è un prestito molto facile da ottenere progettato per finanziare attività di formazione di alto livello, in particolare gli studenti universitari e le persone che decidono di iniziare una formazione di alto livello spesso lo richiedono. Laurea o esperto, come master o master.

Questo prestito viene solitamente fornito dall’università, dall’autorità locale o dalla banca dopo aver firmato un accordo con ciascuna università.

Per candidarsi, è necessario soddisfare una serie di requisiti:

  • Innanzitutto è determinante il fattore età: l’età deve essere compresa tra i 18 ei 30 anni.
  • È richiesta una laurea e in alcuni casi i voti sono necessari per dimostrare l’affidabilità dello studente.
  • Infine, devi dimostrare di aver frequentato un corso di laurea o un corso di formazione professionale.

L’importo del prestito è pari al costo di ammissione per iniziare il proprio percorso accademico, ma comprende anche il costo del mantenimento di quest’ultimo, ovvero le varie spese richieste durante l’anno. Alcuni prestiti possono coprire anche le spese legate alla vita studentesca, che possono capitare a chi è costretto ad affittare una stanza o una casa o beni di prima necessità nella mensa (come il cibo o l’ordinazione dei pasti). Tutte le informazioni sulle tasse sono accessibili dalla sezione “Regolamento Fiscale” del sito di Ateneo e per il resto basta allegare i vari contratti.

Il fattore che genera questi prestiti agevolati e quindi facilita gli studenti sta nel fatto che non hanno bisogno di essere estinti immediatamente e i tassi di interesse sono bassi. Nello specifico, questi prestiti devono essere rimborsati quando è possibile guadagnare un reddito o lavoro autonomo, quindi il conseguimento della laurea non è sufficiente per creare obblighi di rimborso. Inoltre, può essere pagato in un’unica soluzione o rimborsato in diverse mensilità, a seconda del neolaureato.

Si deve anche considerare un fattore molto vantaggioso per gli studenti universitari, vale a dire le borse di studio regionali. Questi sono molto convenienti e non devi mai rimborsare in alcun modo il pagamento rimanente. Lo scopo di questi soldi sembra essere quello di pagare le ammissioni, non solo, infatti, se sei uno studente o un pendolare, i soldi aumenteranno. Tuttavia, ci sono altri requisiti, uno dei quali è legato al reddito, l’ISEE deve essere inferiore a una certa soglia, l’altro è legato al merito: ad eccezione del primo anno (cioè sei una semplice matricola), un certo numero di crediti deve essere guadagnato durante l’anno scolastico.

Prestito a fondo perduto: scopriamo i vantaggi

Rispetto ai primi, i prestiti a fondo perduto sono decisamente più difficili da ottenere perché le condizioni per ottenere questi prestiti sono più stringenti e le procedure macchinose. Normalmente vengono erogati tramite accordi tra banche ed enti locali, statali o europei, o forniti direttamente da questi ultimi.

Per richiedere un finanziamento è necessario partecipare alle attività di gare di bando che solitamente vengono pubblicate sul sito web dell’agenzia, da cui è possibile ottenere non solo i requisiti, ma anche tutte le informazioni necessarie. I requisiti sono i seguenti:

  • Come nel primo caso, l’età deve essere compresa tra i 18 ei 30 anni.
  • non si deve avere un occupazione lavorativa
  • Non è possibile aprire la partita iva entro sei mesi dalla richiesta e la partita iva non deve essere attiva.
  • Non devi far parte di un’altra azienda

L’importo del prestito è destinato a coprire i costi delle attività imprenditoriali e delle procedure di candidatura, oltre al progetto imprenditoriale stesso devono essere presentati anche un business plan e business plan.

Il vantaggio del prestito è che non è rimborsabile, infatti vincendo l’offerta si avrà diritto ad una parte del prestito erogato dall’ente locale. Inoltre il vantaggio è che il prestito può essere rimborsato un anno dopo l’inizio dell’attività imprenditoriale. In questo modo puoi attivarlo senza incorrere in costi di attivazione eccessivi.

Per questa tipologia di prestito, si consiglia di condurre uno studio approfondito del bando di gara in modo da non dimenticare varie circostanze particolari che possono portare all’esclusione dalla gara. Inoltre, per la stesura di progetti e business plan, è bene fare affidamento a professionisti, come commercialisti o avvocati.

La fideiussione personale di un terzo o bancaria

Un contratto di garanzia è uno strumento utilizzato per ridurre sensibilmente i tassi di interesse, perché l’aumento delle garanzie riduce il rischio delle operazioni bancarie. In particolare, ciò è indicato dalla garanzia personale di terzi del debito contrattuale. Il garante non avrà bisogno di rimborsare il prestito, ma se il debitore principale scopre che deve essere inadempiente, in questo caso la banca potrà rivalersi contro il garante, e il garante può rivalersi contro il debitore principale. Ovviamente, questo comporta enormi responsabilità, quindi solo le persone che credono veramente nel progetto, si fidano di se stesse o sono disposte a essere unite da legami emotivi (come i nostri genitori) saranno disposte ad assumersi la responsabilità.

Esiste anche una fideiussione di tipo bancaria, cioè una banca che funge da garante per un debito sottoscritto con un’altra banca. In questo caso, la banca del garante di solito ha bisogno di raccogliere un deposito come garanzia.

La fideiussione è una garanzia molto usata nei prestiti bancari che permette di ridurre notevolmente il prezzo del costo del debito. Infatti è anche possibile costituire più fideiussori sullo stesso debito o su parti diverse del debito, dando vita alla cosiddetta co fideiussione. Questo determina un abbassamento dei costi di interesse davvero notevole ed è un ottimo sistema per rendere economicamente accessibile il debito. Un fattore da dover tenere in considerazione però è che non tutti sono disposti a voler offrire garanzia per un debito non proprio, quindi sarà anche difficile trovare un fideiussore, figuriamoci trovarne più di uno.
Nella stipulazione di questi contratti è sempre bene fare affidamento ad un avvocato, così da non omettere nessun particolare.

Le informazioni circa le offerte delle aziende sono simulazioni e sono per natura cangianti nel tempo e potrebbero essere passibili di errore, quindi visitate sempre il sito della banca/finanziaria/azienda per avere tutte le informazioni aggiornate

Articolo successivoPrestiti Garanzia Giovani
Avatar
Sono uno studente laureando in Giurisprudenza, la cui passione per la scrittura mi accompagna sin dal liceo. Sono dirigente di due associazioni, la prima studentesca, la seconda socio-culturale. Mi impegno quotidianamente per migliorarmi e sono aperto a nuove esperienze che mi permettano di crescere, sia professionalmente che come persona. Da tempo sto maturando un progetto personale di accantonamento delle proprie entrate a fini previdenziali, creando dei fondi di risparmio da reinvestire nel mercato azionario.