Prestiti per giovani genitori

Indice dei contenuti

Sono tanti gli strumenti a disposizione per erogare prestiti a giovani senza stipendio, figuriamoci reddito. In particolare, potrebbe essere necessario completare gli studi, avviare una nuova attività o semplicemente effettuare un acquisto personale per generare domanda.

Nell’ambito di questa lettura, sarai in grado di ottenere una serie di informazioni e istruzioni su questo, perché se sei qui, è probabile che tu sia giovane e allo stesso tempo non c’è lavoro per fare soldi. Questa sarà una guida in tal senso. Il consiglio più vivido che ogni scrittore dovrebbe dare ai suoi lettori è di prestare attenzione, stare tranquillo ed essere in grado di tenere il foglio o il taccuino con una penna e scrivere paragrafi di base e il contenuto più importante su di esso. Informazioni che soddisfano le tue esigenze. Questo è un argomento delicato e la formazione consapevole è decisiva e molto utile, può essere utilizzata per prendere decisioni ponderate senza conseguenze negative.

I prestiti per i giovani genitori

Può essere difficile per i giovani ottenere prestiti perché spesso hanno bisogno di un lavoro: se sei uno studente o sei disoccupato, sarà difficile ottenere prestiti. Tuttavia, i giovani hanno molte opportunità e vantaggi, possono ottenere prestiti senza lavoro e quindi non avere uno stipendio. Soprattutto per quei giovani che vogliono completare il percorso di studi, completare la formazione e ancora più ambiziosi, avviare un’attività o un’attività in proprio. Sono elencati molti tipi:

  • I genitori di età compresa tra i 18 ei 35 anni possono richiedere prestiti studenteschi d’onore. L’obiettivo finale deve essere quello di iscriversi a un corso di istruzione superiore, come una laurea, un master o un esperto. L’importo dipende dal costo di accesso all’iscrizione al corso
  • Poi ci sono prestiti per giovani disoccupati, ma hanno la fortuna di avere un garante, il cosiddetto garante o fideiussore. Potrebbero essere necessari fino a 35 anni, ma questo può variare da banca a banca. L’obiettivo finale può essere espresso in vari progetti personali, inclusi viaggi, spese mediche o legali, solo liquidità o trasferimento, ecc. La soglia impostata è di 30.000 euro.
  • Infine, ci sono prestiti a fondo perduto per i giovani genitori, fino a 36 anni, questo è per i giovani che hanno progetti imprenditoriali e quindi vogliono investire questa cifra. In effetti, questo è approssimativamente uguale a 10.000 a 500.000 euro.

I tre appena elencati rappresentano le tipologie di prestiti normalmente concessi a giovani o studenti disoccupati.

Prestito studentesco detto d’onore

Questo tipo di prestito è ovviamente il più semplice da ottenere ed è anche chiamato “prestito onorario”. Ciò può riflettersi finanziando il completamento o l’avvio di corsi accademici di livello universitario. Di solito è detenuto da varie banche, autorità locali e dalla stessa università. Come dicevamo, per accedervi è necessario possedere le seguenti qualità e caratteristiche:

  • Devi avere almeno 18 anni e meno di 35 anni
  • Devi lasciare la scuola con un voto alto
  • Devi iscriverti a corsi accademici o universitari avanzati in Italia e all’estero.

Con queste caratteristiche, anche se sei disoccupato, potrai ottenere prestiti per poter ripagare il cosiddetto debito studentesco e pagare le relative tasse e donazioni. L’importo massimo viene utilizzato solo per coprire quest’ultimo.

In molti casi, la banca stessa potrebbe voler fornire un importo superiore alla soglia per coprire anche lo stile di vita mantenuto dallo studente. Pensaci, potrebbe esserci anche il costo dell’affitto della stanza o della casa in cui vivi, e il costo dell’acquisto di beni di prima necessità che ne derivano. Dopo l’emissione del prestito non sarai obbligato a rimborsare le rate mensili. Se riesci a trovare un lavoro dopo aver conseguito una laurea o un’istruzione, puoi saldare il debito.

Prima di procedere alla richiesta di finanziamento per la tua ricerca, ti consigliamo vivamente di controllare i vari numeri di telefono emessi dalle varie regioni d’Italia (soprattutto i corrispondenti enti di ricerca). Tali borse di studio erogate, infatti, sono rappresentate solo da rendimenti entro una certa soglia dell’ISEEU (cioè reddito familiare annuo). In questo modo avrai abbastanza soldi per coprire le tasse universitarie e persino l’affitto.

Prestiti per giovani genitori che decidono di aprire un’attività

Questa è un’opzione per i giovani imprenditori per ottenere finanziamenti per la loro futura attività anche se non hanno alcun reddito o reddito. I fondi non rimborsabili includono la possibilità che i giovani richiedenti un prestito abbiano la possibilità di ottenere una somma di denaro da una banca o da un istituto finanziario senza dover rimborsare tutto o parte del denaro. Ovviamente questo è possibile solo se l’agenzia responsabile assume debiti per conto di giovani imprenditori.

Solitamente questi prestiti provengono da fondi messi a disposizione dall’Unione Europea e dai Paesi per stimolare la realtà di imprese innovative o la nascita di nuove startup. Tuttavia, per ottenere questa tipologia di prestito, è necessario avere una serie di requisiti per nulla semplici:

  • Come sempre, per essere considerato giovane, devi avere almeno 18 anni e non più di 36 anni
  • Non devi diventare un partner o fondatore di un’altra partnership o capitale.
  • Se sei titolare di partita iva, devi aprire la partita iva entro 6 mesi prima della richiesta, e la partita iva non è attiva, ovvero non ne è stato ottenuto alcun reddito significativo.
  • Non devi avere un lavoro.

Verrà fornito un business plan di accompagnamento al progetto imprenditoriale, e si finalizzerà il piano ottenendo un prestito. L’obiettivo finale può variare ampiamente e può essere espresso attraverso la realizzazione di studi professionali, aziende, start up, imprese agricole o commerciali. Per poter ottenere questa tipologia di prestito occorre prestare particolare attenzione ai vari bandi emessi dalle varie regioni e istituzioni locali, nazionali o europee. Si consiglia di visitare regolarmente il sito Invitalia.

Se pensi che una parte del denaro non debba essere rimborsata, allora un fondo a fondo perduto è senza dubbio un enorme vantaggio, ma un altro vantaggio è che non c’è bisogno di pagare più degli interessi ricevuti. Inoltre il rimborso non partirà immediatamente, e le varie rate vengono normalmente pagate a partire dal dodicesimo mese di attività aziendale.

Si noti che vari bandi hanno procedure di valutazione associate alla richiesta e, per poter accedere alla richiesta, è necessario disporre di un elemento aziendale valido con cui iniziare. Il progetto è solido perché si basa su una base solida, oppure è semplicemente innovativo e intuitivo, come quello di poter stravolgere i mercati nazionali e internazionali.

Prestito bancario a bassi tassi d’interessi

Come nei due casi precedenti, l’ottenimento di un prestito senza uno scopo finale specifico può incontrare molte difficoltà, soprattutto se il giovane coinvolto è disoccupato e non ha fonte di reddito. Questo perché i prestiti possono essere rimborsati senza garanzie e, se tali concessioni sono consentite, l’economia stessa potrebbe essere incerta e pericolosa, perché le banche potrebbero facilmente fallire.

La prima soluzione in tal senso è trovare un garante, una persona il cui stipendio o totale attivo viene utilizzato come fideiussione del prestito. Ovviamente è difficile per le persone comuni correre il rischio di cancellare il proprio stipendio o il pignoramento della casa per conto di una terza persona sconosciuta, e di solito sono i genitori a sopportare i debiti dei giovani. Questo deve avere un lavoro fisso e non devono esserci cattivi precedenti in banca, come una persona con forti debiti. Il contratto di riferimento è la fideiussione bancaria.

Questa, trattandosi di una grande assunzione di responsabilità, da parte del terzo, è bene fare affidamento su un avvocato, che possa stilare in modo accurato il contratto di riferimento. Inoltre, il terzo con tale posizione, non assume il ruolo di debitore ma di garante. Laddove il debitore dovesse risultare inadempiente, il creditore potrà effettuare una richiesta di pagamento al fideiussore, o addirittura un pignoramento, laddove il primo non abbia patrimonio a garanzia. Laddove poi il fideiussore, subisse tale perdita, potrà rivalersi sul debitore stesso. Viene da sé che intercorre un rapporto con il fideiussore, da cui si potrà comunque scaturire una controversia, soprattutto laddove sia una banca o una persona che ci è molto vicina emotivamente.

Un ulteriore metodo per abbassare il tasso d’interesse è dato dalla cosiddetta co fideiussione, ossia la stipulazione di più fideiussioni, sullo stesso debito. Questo determina un aumento di garanzie per la banca che eroga il credito, e oltre ad essere più propensa ad offrire il prestito o anche il mutuo, sarà anche più aperta ad eventuali abbassamenti dei tassi d’interesse e dunque un abbassamento del costo del debito. Questo ci permette di accedere ad un prestito economicamente vantaggioso sotto molti punti di vista, infatti prima di richiedere un prestito è ottima cosa effettuare le giuste valutazioni economiche.

Le informazioni circa le offerte delle aziende sono simulazioni e sono per natura cangianti nel tempo e potrebbero essere passibili di errore, quindi visitate sempre il sito della banca/finanziaria/azienda per avere tutte le informazioni aggiornate

Articolo precedentePrestiti per giovani avvocati
Articolo successivoPrestiti regionali giovani
Avatar
Sono uno studente laureando in Giurisprudenza, la cui passione per la scrittura mi accompagna sin dal liceo. Sono dirigente di due associazioni, la prima studentesca, la seconda socio-culturale. Mi impegno quotidianamente per migliorarmi e sono aperto a nuove esperienze che mi permettano di crescere, sia professionalmente che come persona. Da tempo sto maturando un progetto personale di accantonamento delle proprie entrate a fini previdenziali, creando dei fondi di risparmio da reinvestire nel mercato azionario.