Prestiti per giovani imprenditori: migliori offerte di Ottobre 2019

Indice dei contenuti

Chi ha bisogno di liquidità extra per realizzare un progetto personale oggi può contare su una vasta gamma di offerte. Tra le più gettonate degli ultimi tempi ci sono senza alcun dubbio le soluzioni creditizie ideate per i giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e i 35 anni.

I giovani rappresentano un’utenza particolare per banche e società finanziarie in quanto per la richiesta di un finanziamento non sempre riescono a presentare garanzie economiche solide.

Da qui l’idea di molti istituti di credito di tendere la mano a giovani imprenditori e studenti che hanno bisogno di capitale per poter soddisfare piccole e grandi necessità: l’acquisto di una macchina o di una motocicletta, il mantenimento degli studi e l’avvio di un’attività imprenditoriale. Se confrontati con i classici prestiti personali, che prevedono requisiti specifici e un sistema di valutazione più ferreo come la presenza di un reddito stabile, i finanziamenti per giovani risultano una soluzione di credito molto più flessibile. Ciò naturalmente non vuol dire che non sia necessario presentare altre forme di garanzia alternative. Tra queste c’è ad esempio quella della fideiussione che prevede la presenza di un garante, ossia di una persona che sia pronta ad entrare in gioco e a subentrare al debitore principale nel pagamento delle rate del prestito qualora il richiedente non ne sia più in grado. Gli istituti di credito non possono, infatti, rischiare di perdere il capitale concesso in prestito.

Dal momento che accedere ai finanziamenti per giovani è più semplice rispetto ad altre tipologie di credito, l’importo finanziabile è più limitato. Per la maggior parte dei casi la cifra erogabile è compresa tra i 500 e i 15mila euro.

Se sei un giovane imprenditore ed hai necessità di maggiore liquidità per portare avanti un tuo progetto, ti consigliamo di continuare a leggere questa guida. Solo avendo una chiara conoscenza delle varie proposte messe in campo, potrai fare la scelta più giusta e adatta alle tue esigenze.

I prestiti a fondo perduto

I prestiti per giovani sono soluzioni di credito ideate per studenti e lavoratori di età compresa tra i 18 e i 35 anni che intendono realizzare un proprio sogno ma non hanno il capitale sufficiente per farlo. Una delle strade più battute in questo caso è quella dei finanziamenti a fondo perduto.

I destinatari dei prestiti a fondo perduto sono i giovani imprenditori e le start up. Questi finanziamenti vengono erogati dalle Regioni, dallo Stato e dall’Unione Europea.

Parliamo di finanziamenti che non prevedono la restituzione dell’importo concesso in prestito, né degli interessi applicati. Questi prestiti sono ideati per i giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e i 36 anni e che intendono costituire una nuova società.

I prestiti d’onore per i giovani imprenditori

I prestiti d’onore sono stati ideati sia per chi studia e deve sostenere le spese per master universitari, acquisto di libri e materiali scolastici o corsi post laurea, sia per coloro che vogliono avviare un’attività imprenditoriale di piccola dimensione.

I prestiti d’onore sono destinati ad alcune tipologie di impresa, quali: franchising, micro impresa e lavoro autonomo.

In questi casi una quota del capitale viene erogata a fondo perduto mentre la restante parte sotto forma di finanziamento da restituire poi alla banca con un tasso agevolato.

Il Fondo Garanzia Giovani

Negli ultimi anni sono tanti i giovani che si stanno dando da fare per creare una propria impresa e cercare di superare tutte quelle che sono le difficoltà economiche del momento. Quando si lavora alla creazione di un’azienda è quasi sempre necessario richiedere un finanziamento che aiuti il giovane nel far partire il suo progetto. Ecco perché ci si affida ai prestiti a fondo perduto e al Fondo Garanzia Giovani.

I prestiti a fondo perduto rivolti ai giovani imprenditori non sono caratterizzati da vincoli temporali. I progetti però dovranno riguardare determinate attività affinché possano essere finanziati. Ecco quali: produzione di beni agricoli, artigianali o industriali; fornitura di servizi alle imprese. Questi prestiti possono arrivare fino al 50% a fondo perduto. A questi finanziamenti è possibile poi aggiungere un prestito o un mutuo che corrisponda al 40% degli investimenti da restituire in 10 anni. Il discorso cambia quando si parla di Garanzia Giovani. Stiamo facendo riferimento a provvedimenti progettati a livello europeo per incentivare l’inserimento dei giovani nel mondo lavorativo. Approfondiamo insieme la questione.

Il Fondo Garanzia Giovani è dedicato ai giovani di età compresa fra i 18 e i 29 anni. L’idea è poter aiutare il giovane imprenditore dalla fase di start-up sino a quella della realizzazione del progetto impresario.

Sono previsti benefici di natura economica nonché un periodo di formazione che sosterrà il giovane imprenditore durante l’intera fase di sviluppo dell’impresa. I finanziamenti, a tasso zero, prevedono un importo erogabile tra i  5.000 euro e i 50.000 euro. Non sono necessarie garanzie personali per accedere al credito. Inoltre il piano di ammortamento ha una durata massima di 7 anni.

La richiesta dei prestiti e la documentazione

Se siamo giovani imprenditori e intendiamo fare richiesta di un finanziamento presso un istituto bancario o una società finanziaria, dobbiamo essere consapevoli che l’istanza non sarà poi così diversa da quella che si presenta per una domanda di prestito tradizionale. Il nostro primo consiglio è quello di guardarsi bene intorno in modo che si possa arrivare ad un confronto tra tutte le migliori soluzioni di credito presenti sul mercato. Solo con un paragone e un’analisi dettagliata della varie proposte si può arrivare alla scelta della soluzione migliore per se stessi.

Una volta scelte le soluzioni che più sembrano rispondere alle nostre necessità, non resta altro che prendere un appuntamento presso la banca in cui si intende accendere il finanziamento in modo da interfacciarti con il personale competente. Se invece l’idea è quella di sottoscrivere un prestito on line, sia preventivo che richiesta possono essere effettuati comodamente da casa.

Le banche che lavorano via web offrono tassi di interesse convenienti ai propri clienti in quanto non sono presenti spese relative alla gestione di sedi fisiche, né costi legati agli intermediari bancari.

Nel momento in cui si procede online anche il contratto di finanziamento può essere siglato con firma digitale. Non resta allora che attendere che la nostra richiesta venga esaminata ed approvata in modo da ottenere la somma richiesta. L’istituto di credito ci chiederà anche l’invio di determinati documenti che andremo ad allegare alla nostra richiesta di finanziamento.

Finora abbiamo visto allora come presentare la richiesta ad un istituto di credito per un classico prestito giovanile ma la procedura per i prestiti a fondo perduto concessi da enti regionali, statali ed europei è completamente diversa. I giovani imprenditori in questi casi dovranno seguire un altro iter. Il primo step prevede la compilazione di un modulo di richiesta che può essere scaricato via web sui portali delle diverse Camere di Commercio. Tale documento va compilato con attenzione e poi spedito con raccomandata A/R al seguente indirizzo: Sede di Sviluppo Italia, Via Boccanelli 30, 00138 Roma.

Come strada alternativa c’è anche quella di inviare il modulo ad una delle sedi regionali di Sviluppo Italia. Alla richiesta di finanziamento di prestiti a fondo perduto bisogna aggiungere in duplice copia altri documenti, quali:

  • il progetto di impresa e la copia dell’atto costitutivo di quest’ultima;
  • il certificato di vigenza che altro non è che il documento che presenta tutte le informazioni relative all’azienda a partire dalla data della sua prima costruzione;
  • un documento che certifica che la sede della società si trova nei territori di applicazione della legge;
  • un certificato che testimonia che la nuova società è formata da soci che hanno un’età compresa tra i 18 e i 35 anni.

A questo punto non resta che inviare la richiesta del prestito a fondo perduto ed attendere la risposta di Sviluppo Italia che arriverà dopo circa 6 mesi. Se la nostra domanda è stata accolta saremo invitati a partecipare ad un incontro a Roma: in questa occasione bisognerà discutere del progetto ai fini di ottenere il finanziamento a fondo perduto.

Conclusioni

Di soluzioni creditizie ideate per le giovani generazioni ce ne sono ormai davvero tante. E diversi sono i finanziamenti progettati unicamente per sostenere i giovani nel realizzare un’impresa. Non è semplice, infatti, avviare un proprio percorso imprenditoriale quando non ci sono soldi a sufficienza ed è per questo motivo che le migliori banche e le società finanziarie hanno deciso di venire incontro alle esigenze di questa particolare utenza, tendendo a tutti una mano.

Dalla parte dei giovani imprenditori c’è anche lo Stato con i finanziamenti agevolati atti a sostenere i ragazzi nell’inserimento nel difficile mondo del lavoro.